>>Impianti per lo stoccaggio di energia
Impianti per lo stoccaggio di energia2018-10-19T00:03:01+00:00

Impianti per lo stoccaggio di energia

Il futuro dell’energia è nello stoccaggio, il Power to Gas è la soluzione.

L’energia elettrica diventa stoccabile

L’aumento della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile ha messo il sistema energetico di fronte a nuove sfide. Vento e sole sono fonti pulite, ma discontinue e non programmabili. Da ciò consegue che ci sono momenti di picco di produzione di elettricità, che vengono equilibrati con il ricorso alle fonti fossili.

La domanda è dunque rappresentata dalla necessità di recuperare la produzione di elettricità in eccesso. La risposta è il Power to Gas.

La trasformazione in metano dell’eccesso di produzione di energia elettrica rende superflue le centrali a fonti fossili

La rete europea, ed italiana in particolare, del gas naturale offre una grande capacità di stoccaggio. Per questo è particolarmente adatta ad accogliere la produzione di metano sintetizzato a partire dall’energia elettrica prodotta in eccesso dalle fonti rinnovabili come l’eolico ed il fotovoltaico, con la tecnologia Power to Gas.

MicrobEnergy GmbH – Specialista nella metanizzazione

MicrobEnergy GmbH, azienda del gruppo Viessmann, sviluppa e commercializza prodotti microbiologici e componenti tecniche. Si è inoltre specializzata nella gestione e nell’ottimizzazione di processi e sistemi biologici.

Il passaggio intermedio: l’elettrolisi

Il processo del Power to Gas si può descrivere in breve così: l’energia elettrica prodotta in eccesso viene trasformata in idrogeno, grazie al processo di elettrolisi. A ciò segue il cosiddetto stadio di metanizzazione, nel quale l’idrogeno viene mescolato ad anidride carbonica per la produzione di metano di sintesi. L’anidride carbonica necessaria può derivare da processi industriali, può essere estratta dall’aria, oppure può provenire da impianti biometano.

Dei microrganismi trasformano l’elettricità in metano

La metanizzazione avviene per via biologica: MicrobEnergy utilizza dei microrganismi altamente specializzati, in grado di trasformare idrogeno ed anidride carbonica in metano puro. I microrganismi lavorano ad una temperatura di 60°C ed a bassa pressione, e non sono necessari particolari livelli di purezza nei gas di partenza. Il metano di sintesi così ottenuto può essere o stoccato localmente oppure immesso nelle reti del gas naturale.

Collegare la rete elettrica e quella del gas

In questo modo l’energia elettrica viene ritrasformata in una fonte di energia primaria, e pertanto può essere utilizzata per la produzione di calore, come biocarburante, o ancora per generare nuovamente energia elettrica nei momenti di bassa produzione delle fonti rinnovabili discontinue. Questo collegamento tra rete elettrica e reti del gas naturale è un prerequisito fondamentale per la buona riuscita della transizione energetica.